351.gif

RECENSIONET!
Musicacover_4_03.jpg Musica!, inserto del quotidiano La Repubblica, dedica una sapida colonnetta recensiva a To Be or Net To Be nel numero 367 uscito il 10/4/03. La segnalazione, firmata da Pino Nicolosi, è a nostro interessato parere una delle più centrate sull’obbiettivo. Leggetevi il pezzo, se gradite, qui o cliccando su “continua“.


ALTRE PROPAGGINI:
Clarence City
LMT Foundation
Grassilli Warehouse


da Musica! di La Repubblica nr.367, 10 / 4 / 03
Roberto Grassilli
To Be or Net to Be
fumetto, Hops libri i euro 11,50

Paradossi logici e sentimentalismo lascivo, ruvido sarcasmo e surrealismo a buon mercato segnano le giornate dei lavoratori della Immanet una società che naviga con imprevedibile successo tra i flutti della net economy. Le strisce di Grassilli colgono nel segno soprattutto perché la satira si alimenta della sua esperienza pluriennale in uno dei pochi servizi web di successo realizzati in Italia: la mitica Clarence. Fondatore. insieme a Gianluca Neri, dei celebre sito web. il disegnatore ex “Cuore” coglie con maestria i tic, le cialtronerie, le illusioni e le speranze che si intrecciano in questo mondo di stagiste e programmatori, artisti e esponi hardware, pescecani della finanza e manager. Un mondo in cui umani e macchine spesso si ritrovano in ruoli scambiati, in cui mercato e intelligenza trovano solo occasionali intese, in cui vita privata e lavoro sono irrimediabilmente intrecciati. I personaggi prediletti di Grassilli sono trentacinquenni “impallinatí” dei computer e delle refi, costretti a convivere con il cinismo delle tribù dei Market Relators e degli Strategic Planneor. L’ironia, dietro il tratto gentile e dimesso della “resistenza umana”, non lesina colpi proibiti. Pino Nicolosi